MUSEO NAZIONALE DEL QATAR

Ricorre ogni 23 settimane fino a Mar Dic 31 2019 .
Lun, 07/11/2016
Lun, 17/04/2017
Lun, 25/09/2017
Lun, 05/03/2018
Lun, 13/08/2018
Lun, 21/01/2019
Lun, 01/07/2019
Lun, 09/12/2019

Un vero polo di modernità, il nuovo Museo Nazionale del Qatar, ricavato attorno a Fariq Al Salatah Palace, la mirabile residenza cotruita dallo sceicco Abdullah Bin Jassim Al-Thani quale residenza privata e sede governativa, già ristrutturata nel 1975. E' appunto negli anni Settanta che la struttura passa ad una destinazione museale, con la conversione dell'edificio in Museo Nazionale del Qatar. La recente rivisitazione però, da concludersi entro il dicembre del 2014, ha dato al museo un nuovo respiro contemporaneo: il progetto per il nuovo Museo , realizzato da Jean Nouvel, propone una veste innovativa e moderna, costituita da molteplici padiglioni organizzati attorno al palazzo di Al-Thani e al caravanserraglio (cortile). Un forte legame con il contesto ambientale influisce sull'estetica della struttura ideata da Nouvel, che si inserisce nel paesaggio alludendo alle forme ondulate del deserto, richiamato anche dal colore della fibra di vetro che riveste i massicci dischi sovrapposti. Un inserimento quasi "camaleontico", fomentato dai colori sabbia e l'effetto pietra dell'interno, illuminato dalle grandi vetrate ricavate nelle intercapedini degli incastri. Questa soluzione adottata per il Nuovo Museo privilegia dunque un matrimonio tra forma futurista e contestualizzazione estetica, tra innovazione architettonico-formale e tradizione. Non a caso, il nuovo involucro di Nouvel allude alle forme geometriche della rosa del deserto, rielaborate con una semplificazione contemporaneizzante. La nuova struttura, su un totale di oltre 40.000 mq, includerà le gallerie del vecchio palazzo di Al-Thani, oltre a nuovi spazi espositivi dedicati alle mostre temporanee, uno studio televisivo, un grande auditorium, laboratori e centri di ricerca, e tutti i servizi integrativi. Le aspettative legate all'apertura di questo grande polo museale (già insignito, in veste del Museo Nazionale, del premio Agha Khan per l'Architettura Islamica nel 1980) sono grandi, soprattutto in considerazione del fondamentale ruolo di anello di congiunzione tra l'eredità culturale e il futuro di un popolo e della sua cultura. Un ruolo assunto senza grandi difficoltà dal Qatar, data la nuova rilevanza e prosperità economica che lo hanno rivestito di una nuova posizione preminente nel contesto degli stati del Golfo Arabico.
,
Federica  Gennari