BEN AFFLECK, NON SOLO BELLO

Lun, 15/08/2016

Benjamin Géza Affleck-Boldt, il noto Ben Affleck (Berkeley, 15 agosto 1972), è un attore, sceneggiatore, regista e produttore cinematografico statunitense. Esordisce a soli quattordici anni in un film per la tv intitolato "Wanted: The perfect guy".
Raggiunge la notorietà nel 1995 con il film Generazione X e, nel 1998 vince il Premio Oscar per la miglior sceneggiatura originale insieme al suo miglior amico Matt Damon per il film "Will Hunting - Genio ribelle", in cui ha anche un ruolo secondario come attore. Ben, il classico belloccio da megascreen con la reputazione e con il merito di essere un self-made man, è il figlio di un meccanico ed una insegnante, separati fin dalla sua nascita. E' c
onsiderato uno degli attori più sexy e clamorosamente belli che il cinema ricordi, viene adorato dalle donne fin dalle sue prime apparizioni. Fin da subito fu a suo agio di fronte ad una telecamera come di fronte ad un pubblico reale, e questa caratteristica gli rende possibile, molto velocemente, intrufolarsi negli ambienti giusti già da ragazzino. 
Ben, bravo anche a scuola ma con la voglia del cinema nel sangue, termina gli studi e prende il suo diploma alla Cambridge Rindge and Latin High School. Nel cinema la sua gavetta non è poi così lunga e faticosa: arriva sul grande schermo già nel 1992 con "Scuola d'onore", che gli apre la porta per il fortunato "Generazione X", una pellicola che mette a fuoco i problemi della generazione nata nell'Ottanta.
Si capisce da subito che Ben ha le potenzialità per diventare il divo. Sorprende subito mostrandosi anche un abile sceneggiatore. Ed è proprio grazie ad una sua sceneggiatura che arriva il grande successo quando, con l'amico d'infanzia Matt Damon, scrive "Will Hunting - Genio ribelle", in cui reciteranno entrambi insieme al fratello Casey Affleck. Con questo film oltre al successo al botteghino si porta a casa anche un Oscar proprio per la migliore sceneggiatura. I due amici recitano nella pellicola accanto a Robin Williams (Chicago, 21 luglio 1951 - Paradise Cay, 11 agosto 2014), anche lui premiato come miglior attore non protagonista.
Da quel momento continuano ad arrivare nuove proposte da tutte le parti, con consueto innalzamento del cachet a livelli stellari.

La carriera di Ben è decollata. E' protagonista insieme a Bruce Willis del commerciale "Armageddon", dell'ottimo successo e del sofisticato "Shakespeare in love", film premiato con vari Oscar, al fianco di Gwyneth Paltrow con la quale vivrà un amore durato poco.
Nel 1999, partecipa nelle pellicole singolari come "Piovuta dal cielo", "200 cigarettes", ma lo abbiamo anche visto in "The Third Wheel" e "Bounce" di nuovo accanto alla Gwyneth Paltrow.
Poi è stato il protagonista di "Pearl Harbour", un drammone che ha catalizzato le attenzioni dei media americani e gli sguardi rapiti di migliaia di donne. Più tardi, nello stesso anno, è apparso nel ruolo di "angelo" nel delirante, comicissimo, "Dogma" di nuovo accanto al suo grande amico Matt Damon. 
Da non dimenticare altre sue interpretazioni, anche se più commerciali, come "Ipotesi di reato", "Al vertice della tensione" e il fumettone di moda "Daredevil".
Anche la sua vita privata è stato un successo invidiabile. Nella vita reale, si stava per sposare la proprietaria del fondoschiena più desiderato del mondo... quello di Miss Jennifer Lopez. Ma poi, nel 2005, si è unito in matrimonio con un'altra bellissima, l'attrice Jennifer Garner dalla quale ha avuto tre figli, Violet Anne nata nel 2005, Seraphina Rose Elizabeth nata nel 2009 e Samuel Garner nato il 27 febbraio 2012. Dopo dieci anni di matrimonio, il 30 giugno 2015, la coppia ha annunciato il divorzio, continuando comunque a vivere nella stessa casa di Los Angeles.
Dopo il buon film "The Town" del 2010 in cui Ben Affleck oltre a recitare è anche regista, il suo grande successo come regista arriva nel 2012 con il film "Argo": il film che narra i fatti realmente accaduti a Tehran dopo la rivoluzione iraniana del 1979; Affleck è il protagonista, Tony Mendez, incaricato dalla Cia per risolvere la questione degli ostaggi statunitensi. La pellicola vince il Premio Oscar come miglior film del 2012.
Nel 2013 viene annunciato ufficialmente dalla Warner Bros. che interpreterà Batman in "Batman v Superman: Dawn of Justice", diretto da Zack Snyder (Green Bay, 1º marzo 1966). Per il ruolo di Bruce Wayne "uomo pipistrello",  Affleck si è sottoposto a duri esercizi fisici, ingrandendo la sua massa muscolare di ben 7 volte.
Nel 2014, interpreta poi un ex giornalista Nik nel thriller "L'amore bugiardo - Gone Girl", diretto da David Fincher (Denver, 28 agosto 1962), che decide di tornare nella sua città natale per aprire un bar, ma misteriosamente scompare sua moglie e Nick diventa il sospettato numero uno.
Compare ancora nel ruolo di Batman nel film del 2016 "Suicide Squad" di David Ayer. Nello stesso anno è protagonista in "The Accountant" diretto da Gavin O'Connor (Long Island, 1964).
Interpretera ancora Batman nel film "Justice League", previsto per il 2017, sempre per regia di Zack Snyder.
.
Alessia Marcon