GRACE KALLY

Sab, 12/11/2016

Grace Patricia Kelly, in Grimaldi (Filadelfia, 12 novembre 1929 - Monte-Carlo, 14 settembre 1982) è stata un'attrice statunitense e Principessa di Monaco dal 1956 al 1982. E' madre dell'attuale principe regnante Alberto II, della principesse Carolina e Stefania di Monaco. Per gli abitanti del principato era semplicemente "principessa Grace", un simbolo di eleganza per tutti.
La terza di quattro figli, dopo il diploma alla scuola superiore, si trasferì a New York per frequentare l'American Academy of Dramatic Arts. Qui, dopo il diploma, partecipò a varie produzioni televisive e teatrali.

La sua prima esperienza cinematografica fu una piccolissima parte in "14esima Ora" del 1951, del regista Henry Hataway. Ma il suo primo ruolo importante fu nel leggendario "Mezzogiorno di Fuoco" del 1952, dove lei era la giovane moglie dello sceriffo, interpretato da da Gary Cooper.
Il suo film successivo, nel 1953, le procurò un contratto imperiale con la casa di produzione MGM: il film si intitolava "Mogambo", con il mitico Clark Gable.

Diventata ormai una vera star internazionale, Grace Kelly catturò l'attenzione del maestro del brivido, Alfred Hitchcock. E proprio con il grande regista mise a risalto tutto il suo talento come protagonista in "Delitto Perfetto". Sempre con Hitchcock gira anche "La finestra sul Cortile" e "Caccia al Ladro". Il successo dei film di Alfred Hitchcock e la presenza scenica e la bellezza di Grace Kelly le fruttarono il soprannome di "Ghiaccio bollente".
Nel 1954, vinse l'Oscar come migliore attrice per il film "Ragazza di Campagna" di George Seaton, con il divo Bing Crosby.

Grazie al "Caccia al ladro" che venne interamente ambientato sulla Costa Azzurra e durante la sua successiva partecipazione al festival di Cannes, Grace conosce il Principe Ranieri di Monaco. Il 5 gennaio del 1956, venne ufficialmente annunciato il loro fidanzamento.
Per Grace sono momenti di grande felicità. Ma sul piano professionale si trova a dovere abbandonare la MGM, la casa di produzione. La MGM le chiese però di girare almeno un altro film, "High Society", e l'esclusiva sulle riprese del suo matrimonio.
Nel 1956, Grace girò "High Society", 
il suo ultimo film, una commedia musicale, che vedeva come protagonisti anche Bing Crosby e Frank Sinatra.
Il matrimonio venne fissato in aprile e Grace Kelly diede per sempre addio al set cinematografico per essere per sempre una principessa. 

Il loro matrimonio fu definito dalla stampa di tutto il mondo come "le nozze del secolo". La cerimonia civile venne celebrata il 18 aprile, mentre quella religiosa il giorno successivo in St. Nicholas Church. Da quel giorno Grace divenne per tutto il mondo la Principessa Grace di Monaco.
Grace, già un modello da imitare per le ragazze dell'America degli anni cinquanta, diventò ancor di più sposando il Principe Ranieri. Le suo nozze fecero epoca e la sua vita divenne un'interesse per tutti da raccontare giorno per giorno.
Dal matrimonio nacquero tre figli;  la prima fu Carolina, nata il 23 Gennaio 1957, mentre l'anno successivo, il 14 marzo, nacque il suo secondogenito, il Principe Alberto. Sette anni dopo, il primo di Febbraio, nacque la Principessa Stephanie. 
Come madre, Grace cercò sempre di far crescere i propri figli come ragazzi normali anche se dovette combattere, oltre che con i giornalisti, anche contro il temperamento ribelle di alcuni di essi. Ad esempio, nel 1978, Caroline si sposò, ma il suo matrimonio non durò a lungo, cosa che non stupì affatto i genitori, che si erano dimostrati contrari fin dall'inizio. Stephanie, da parte sua, cercò sempre di trovare la propria strada, ma le fu sempre difficile mantenerla.
Il 13 settembre 1982, Grace e la figlia più piccola, Stephanie, furono coinvolte in un terribile incidente stradale mentre con la propria macchina si dirigevano dalla Francia a Monaco. Grace morì in ospedale 36 ore dopo a soli 52 anni.
Così calò il sipario su una favola che tutti amavano e seguivano giorno per giorno. Grace però non è stata mai dimenticata, sia come attrice, che come principessa ricca di uno stile inconfondibile di grazia, charme e discrezione.
.
Nausica Baroni