LIEV SCHREIBER

Mer, 05/10/2016


E' stato definito dal New York Times il miglior attore shakesperiano della sua generazione.
Isaac Liev Schreiber (San Francisco, 4 ottobre 1967), attore, sceneggiatore e regista statunitense è stato candidato a tre Tony Award, vincendone uno nel 2005 come miglior attore non protagonista per lo spettacolo teatrale Glengarry Glen Ross. In carriera, ha ricevuto tre nomination ai Premi Emmy e quattro ai Golden Globe, di cui tre nomination come miglior attore in una serie drammatica per la serie televisiva Ray Donovan.
Liev è il figlio dell'attore e regista teatrale Tell Schreiber, di origini europee, precisamente austriache, svizzere, irlandesi e scozzesi, e di Heather Milgram, pittrice di Brooklyn di religione ebraica, di origini polacche, ucraine e tedesche, che scelse il nome Liev in onore dello scrittore russo Lev Tolstoj. La madre proibiva a Liev di guardare film a colori, per indirizzarlo verso le pellicole in bianco e nero, come i classici di Charlie Chaplin. 
I genitori si separarono quando aveva 5 anni e dal Canada, dove è cresciuto, si trasferisce a New York, dove si appassiona alla scrittura di testi teatrali.
Studia in seminario con l'attrice Amanda Peet (New York, 11 gennaio 1972)
, in seguito studia alla Royal Academy of Dramatic Art laureandosi nel 1992 alla "Yale School of Drama". Lavora per diversi spettacoli teatrali a Broadway con classici di William Shakespeare come Amleto, Otello e molti altri, al fianco di attori importanti come Sigourney Weaver e Jason Robards. 
Nel 1994, debutta in "Agenzia salvagente" diretto da Nora Ephron (New York, 19 maggio 1941 - New York, 26 giugno 2012), in seguito recita nella trilogia di Wesley Earl Craven (Cleveland, 2 agosto 1939 - Los Angeles, 30 agosto 2015), Scream, Scream 2 e Scream 3 nel ruolo di Cotton Weary. Nel 1998, recita in "Sfera" di Barry Levinson e nel 1999 nel "Hurricane - Il grido dell'innocenza" di Norman Frederick Jewison CC (Toronto, 21 luglio 1926).
È stato candidato al premio Emmy e al Golden Globe per l'interpretazione di Orson Welles nel film RKO 281.
Nel 2002 fa parte alla commedia 
 "Kate & Leopold" diretto da James Allen Mangold (New York, 16 dicembre 1963) con Meg Ryan (Fairfield, 19 novembre 1961) e Hugh Jackman (Sydney, 12 ottobre 1968). In Parallelo alla carriera cinematografica continua la sua attività teatrale che lo porta a vincere il premio Obie per la sua interpretazione in Cymbeline. Nel 2005 debutta come regista con il film "Ogni cosa è illuminata", tratto dal romanzo di Jonathan Safran Foer, girato tra Praga e l'Ucraina.
Recita anche in "The Manchurian Candidate" diretto da 
John Michael Frankenheimer (New York, 19 febbraio 1930 - Los Angeles, 6 luglio 2002) con Denzel Washington, "Omen - Il presagio" diretto da John Moore (Dundalk, 1970) e in "L'amore ai tempi del colera" di Mike Newell (St Albans, 28 marzo 1942), tratto dall'omonimo romanzo di Gabriel García Márquez.

All'inizio del 2007 partecipa ad alcuni episodi della serie tv CSI - Scena del crimine, nel ruolo di Michael Keppler, per la temporanea assenza di William Petersen. nello stesso anno lavora a Broadway nella commedia teatrale di Eric Bogosian Talk Radio, interpretazione che lo porta a diverse nomination a premi teatrali. Nella vita reale ha ha una sorellastra e quattro fratellastri: Max, Charles, Will e Pablo, da parte del padre. Nel 2016 si separa dopo 11 anni, dall'attrice Naomi Watts, con cui ha avuto due figli: Alexander Pete nato il 26 luglio 2007 e Samuel Kai nato il 13 dicembre 2008. 
.
Nausica Baroni

.
Filmografia:
.
Attore del cinema

  • Agenzia salvagente (Mixed Nuts), regia di Nora Ephron (1994)
  • Hello Denise! (Denise Calls Up), regia di Hal Salwen (1995)
  • Una folle stagione d'amore (Mad Love), regia di Antonia Bird (1995)
  • Party Girl, regia di Daisy von Scherler Mayer (1995)
  • Parlando e sparlando (Walking and Talking), regia di Nicole Holofcener (1996)
  • L'amante in città (The Daytrippers), regia di Greg Mottola (1996)
  • Big Night, regia di Campbell Scott e Stanley Tucci (1996)
  • Ransom - Il riscatto (Ransom), regia di Ron Howard (1996)
  • Scream, regia di Wes Craven (1996)
  • Scream 2, regia di Wes Craven (1997)
  • Phantoms, regia di Joe Chappelle (1998)
  • Sfera (Sphere), regia di Barry Levinson (1998)
  • Twilight, regia di Robert Benton (1998)
  • A Walk on the Moon - Complice la luna (A Walk on the Moon), regia di Tony Goldwyn (1999)
  • Spring Forward, regia di Tom Gilroy (1999)
  • Jakob il bugiardo (Jakob the Liar), regia di Peter Kassovitz (1999)
  • Hurricane - Il grido dell'innocenza (The Hurricane), regia di Norman Jewison (1999)
  • Hamlet 2000 (Hamlet), regia di Michael Almereyda (2000)
  • Scream 3, regia di Wes Craven (2000)
  • Kate & Leopold, regia di James Mangold (2001)
  • Al vertice della tensione (The Sum of All Fears), regia di Phil Alden Robinson (2002)
  • Spinning Boris - Intrigo a Mosca (Spinning Boris), regia di Roger Spottiswoode (2003)
  • The Manchurian Candidate, regia di Jonathan Demme (2004)
  • Omen - Il presagio (The Omen), regia di John Moore (2006)
  • Il velo dipinto (The Painted Veil), regia di John Curran (2006)
  • The Ten, regia di David Wain (2007)
  • L'amore ai tempi del colera (Love in the Time of Cholera), regia di Mike Newell (2007)
  • Defiance - I giorni del coraggio (Defiance), regia di Edward Zwick (2008)
  • X-Men le origini - Wolverine (X-Men Origins: Wolverine), regia di Gavin Hood (2009)
  • Motel Woodstock (Taking Woodstock), regia di Ang Lee (2009)
  • Repo Men, regia di Miguel Sapochnik (2010)
  • Every Day, regia di Richard Levine (2010)
  • Salt, regia di Phillip Noyce (2010)
  • Goon, regia di Michael Dowse (2011)
  • Mental, regia di P.J. Hogan (2012)
  • Il fondamentalista riluttante (The Reluctant Fundamentalist), regia di Mira Nair (2012)
  • The Last Days on Mars, regia di Ruairi Robinson (2013)
  • The Butler - Un maggiordomo alla Casa Bianca (The Butler), regia di Lee Daniels (2013)
  • Gigolò per caso (Fading Gigolo), regia di John Turturro (2013)
  • A Perfect Man, regia di Kees Van Oostrum (2013)
  • Comic Movie (Movie 43), registi vari (2013)
  • Pawn Sacrifice, regia di Edward Zwick (2014)
  • Il caso Spotlight (Spotlight), regia di Tom McCarthy (2015)
  • Creed - Nato per combattere (Creed), regia di Ryan Coogler (2015) - voce
  • La quinta onda (The 5th Wave), regia di J Blakeson (2016)
  • The Bleeder, regia di Philippe Falardeau (2016)

,
Attore di televisione

  • La scena del delitto (Janek: The Silent Betrayal) – film TV, regia di Robert Iscove (1994)
  • Buffalo Girls – film TV, regia di Rod Hardy (1995)
  • People V – film TV, regia di Daniel Sackheim (1995)
  • I ragazzi irresistibili (The Sunshine Boys) – film TV, regia di John Erman (1996)
  • Da quando te ne sei andato (Since You've Been Gone) – film TV, regia di David Schwimmer (1998)
  • RKO 281 - La vera storia di Quarto potere (RKO 281) – film TV, regia di Benjamin Ross (1999)
  • Il giovane Hitler (Hitler: The Rise of Evil) – miniserie TV, regia di Christian Duguay (2003)
  • Lackawanna Blues (Lackawanna Blues) – film TV, regia di George C. Wolfe (2005)
  • CSI - Scena del crimine – serie TV, 4 episodi (2007)
  • Le idee esplosive di Nathan Flomm (Clear History) – film TV, regia di Greg Mottola (2013)
  • Ray Donovan – serie TV (2013-in corso)

.
Doppiatore

  • Desert Blue, regia di Morgan J. Freeman (1998)
  • Avventura nella preistoria - I mostri marini, regia di Sean MacLeod Phillips (2007)
  • BoJack Horseman - Serie TV, 1 episodio (2015)

.
Regista

  • Ogni cosa è illuminata (Everything is Illuminated) (2005)
  • Ray Donovan – serie TV, 2 episodi (2014-2016)

.
Sceneggiatore

  • Ogni cosa è illuminata (Everything is Illuminated) (2005)

.
Produttore

  • Spring Forward, regia di Tom Gilroy (1999)
  • Ray Donovan – serie TV (2015-in corso)
  • The Bleeder, regia di Philippe Falardeau (2016)