MEL GIBSON

Mar, 03/01/2017

Una carriera davvero unica, un caso più unico che raro. Evita le feste e la vita scintillante di Hollywood preferendo il suo tranquillo ranch: non è mai stato coinvolto in scandali e pettegolezzi. Nella vita privata è stato sposato dal 1980 al 2006 con Robyn Moore. Dal matrimonio ha avuto sette figli: Hannah (1980), Edward e Christian (1982), William (1985), Louis (1988), Milo (1990) e Thomas (1999). Il divorzio è stato uno dei più costosi nella storia di Hollywood, con un mantenimento di oltre 400,000,000 di dollari.
Nel 1997 ha ricevuto la più grande onorificenza australiana: la "AO - Officer of the Order of Australia".

Mel Colm-Cille Gerard Gibson OA noto come Mel Gipson (Peekskill, 3 gennaio 1956) è un attore, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense.
Nel 1968, quando aveva dodici anni, la sua famiglia si trasferisce a Sydney, in Australia, sia per problemi economici, sia perché il padre voleva evitare la chiamata alle armi per il Vietnam di alcuni dei suoi dodici figli. Mel, su consiglio della sorella, dopo gli studi nell'Università del New South Wales, inizia a studiare arte drammatica presso la scuola di Judy Davis.
Nel 1977, ancora studente, esordisce al cinema in "Summer city, un'estate di fuoco". Una volta laureato si unisce alla "State Theatre Company", interpreta nel film "Tim", un film tratto dal libro di Colleen McCallough, l'autrice di Uccelli di rovo. Grazie a questa pellicola, subito acquista popolarità e viene scelto da George Miller per un provino per il ruolo del protagonista in "Mad Max", una fortunata serie fanta-apocalittica.
Nel 1980 sposa Robyn Moore e comincia ad essere considerato una star. Nel 1981 il grande regista australiano Peter Weir lo vuole in "Gli anni spezzati" e nel 1983, due anni dopo, in "Un anno vissuto pericolosamente" con Sigourney Weaver. A quel punto Hollywood non può ignorarlo e nel 1987 il personaggio di Martin Riggs in "Arma letale" spopola ovunque, al punto da indurre i produttori programmare subito il seguito, ben quattro.
Lavora con Franco Zeffirelli in "Amleto" e nel 1993 dirige il suo primo film "L'uomo senza volto" in cui è anche protagonista. Dopo il western "Maverick" con Jodie Foster, arriva il meritato successo con "Braveheart", straordinario film storico in cui interpreta il ribelle scozzese William Wallace vincendo l'Oscar per la miglior regia. Ormai ogni suo film significa garanzia di grandi incassi: come anche per "Ransom" di Ron Howard, "Ipotesi di complotto" con Julia Roberts, e "The Million Dollar Hotel" l'ultimo film di Wim Wenders.
Dopo aver dato la voce a un gallo in "Chicken Run - Galline in fuga" ha interpretato il ruolo di protagonista nel film "Il patriota". La sua ultima interpretazione è stato il discusso "La passione di Cristo" del 2004.
Nella vita privata, dopo il suo divorzio con Robyn Moore, ha avuto una relazione con la musicista russa Oksana Grigorieva. La loro unione ha portato alla nascita di una bambina, Lucia nata il 30 ottobre 2009. La donna successivamente lo ha lasciato denunciandolo per una serie di maltrattamenti, insulti a sfondo razzista e anche minacce di morte via telefono. Per questi reati, nel marzo 2011, l'attore ha patteggiato con i giudici di Los Angeles per 36 mesi di libertà vigilata, un programma di riabilitazione psichica e 600 dollari di multa. Per questi motivi, l'attore è stato anche licenziato dall' agenzia William Morris Endeavor Entertainment.
Nell'aprile del 2011, Mel Gibson si dichiarò innocente, esprimendo gratitudine verso le sue amiche di lunga data Jodie Foster e Whoopi Goldberg per averlo diffeso pubblicamente. Nel settembre 2011, Gibson ha patteggiato, nel tribunale di Los Angeles, pagando 750.000 dollari a titolo di risarcimento a Grigorieva e la rinuncia all'affidamento della figlia.
.
Nausica Baroni