MICHELLE PFEIFFER

Sab, 29/04/2017

Michelle Marie Pfeiffer (Santa Ana, 29 aprile 1958), seconda dei quattro figli di Dick e Donna Pfeiffer, è un'attrice Statunitense. Ha interpretato una quarantina di film, ma fra quelli in cui la si ricorda di più sono "Batman: il ritorno" e l'inquietante "Le verità nascoste", probabilmente perché sono stati ruoli un po' lontani da quelli a cui siamo abituati a vederla, Una Micchelle romantica e sognatrice, fragile ma determinata.
Considerata una delle donne più affascinanti del cinema di sempre, voleva diventare giornalista, ma dopo esser stata reginetta di bellezza in uno dei tanti concorsi nazionali, sceglie la via dello spettacolo. O, lo spettacolo sceglie lei.

- Nel 1977,  le viene offerto l'opportunità di prender parte ad un episodio della serie televisiva "C.H.iP.S" con il mitico Poncharello, interpretato dal messicano Erik Estrada.
- Nel 1978, partecipa a un altro telefilm di successo di quel periodo, l'esotico "Fantasilandia", il cui interprete principale era l'elegante Ricardo Montalban.
- Nel 1980, arriva un pò di notorietà con "Hollywood knights". 
- Nel 1982, arriva il successo e la vera notorietà, con cui si fa notare al grande pubblico è, paradossalmente, in uno dei suoi flop più clamorosi del cinema: "Grease 2"Questo film le permise di conoscere il regista Brian De Palma che, colpito dalla sua figura un pò misteriosa, la seleziona per lavorare a fianco di Al Pacino, come compagna e moglie del gangster Tony Montana, in "Scarface". 
Dopo questo film la strada per il successo è tutta una discesa, arrivano successi come "Lady hawke", "Le streghe di Eastwick", "I favolosi Baker", "Paura d'amare", "Storia di noi due", "Le relazioni pericolose" e "L'età dell'innocenza".
Michelle Pfeiffer dimostra di essere un'attrice preparata e brava, oltre che dotata di una bellezza pulita. Qualità che la rende nei primi anni '80 testimonial del sapone "Lux", da allora identificato proprio dai suoi stupendi occhi.
Ma non è perfetta. Nonostante i suoi bei film, è stata spesso criticata per avere un pessimo fiuto per la scelta dei film. Infatti, rifiutò di girare "Thelma & Louise", ruolo poi dato a Geena Davis, "Basic instinct", assegnato a Sharon Stone e forse il più clamoroso di tutti: quello de "Il silenzio degli innocenti" finito a Jodie Foster con tanto di Oscar.
Michelle ha fondato una casa di produzione, la "Via Rosa Productions", produttrice di molti dei suoi stessi film degli ultimi anni come "Qualcosa di personale" con Robert Redford, "Un giorno per caso" con George Clooney, "A Gillian, per il suo Compleanno" e "In fondo al cuore''. La sua vita privata è abbastanza movimentata:
Nel 1981, sposa l'attore e regista Peter Horton. Nel 1988, divorzia dopo sette anni. 
Ha avuto relazioni con Michael Keaton, John Malkovich, Val Kilmer e Fisher Stevens. Lasciate alle spalle queste relazioni, Pfeiffer adotta una bambina, Claudia Rose. 
- Nel 1993, sposa il produttore e sceneggiatore David E. Kelley. Nel 1994, nasce John Henry Kelley, il loro primogenito.

Alessia Marcon