ANDREA BOCELLI, MUSICA A 360°

Gio, 22/09/2016

Andrea Bocelli (Lajatico, 22 settembre 1958) è la voce italiana più amata degli ultimi 10 anni, soprattutto a livello internazionale. Cresciuto nella fattoria di famiglia in toscana, a soli sei anni inizia lo studio del pianoforte, ma non contento, si mette anche a suonare flauto e sassofono.
Terminato il liceo, si laurea in giurisprudenza all'Università di Pisa, senza però mai dimenticare gli studi di musica e canto. Il suo talento è talmente evidente che inizia prendere lezioni da Franco Corelli, l'idolo tenorile di molti amanti dell'Opera. 
Intanto incontra Enrica Cenzatti, che diventa sua moglie e che gli darà due figli: Amos e Matteo. La coppia si separa nel 2002. Il 21 marzo 2012 diventa padre di Virginia, avuta dalla nuova compagna Veronica Berti.
L'inizio ufficiale della sua carriera è del tutto casuale. Si fa avanti per un'audizione che il già celebre Zucchero tiene nel 1992 per realizzare un provino di "Miserere", pensata per Luciano Pavarotti. Si dice che Pavarotti ascoltando la registrazione, commenta: "Grazie per la splendida canzone, ma lascia che sia Andrea a cantarla. Nessuno è più adatto di lui". Pavarotti, in seguito registra comunque la canzone, ma nella tournée europea di Zucchero sarà proprio Andrea Bocelli a sostituirlo sul palco. 
Nel 1993, inizia la sua carriera discografica, grazie ad un contratto con Caterina Caselli, proprietaria della "Sugar". Grazie all'impegno della Caselli si iscrive al Festival di Sanremo dove supera le eliminatorie cantando "Miserere" e poi stravince nella categoria Nuove Proposte.
Nel 1994, l'anno successivo, viene invitato al Festival di Sanremo tra i Big con "Il mare calmo della sera", e si aggiudica un punteggio record. Il suo primo album è la conferma di una popolarità in rapida crescita, in poche settimane ottiene il primo disco di platino.
Nel 1995, l'anno successivo, torna a Sanremo con "Con te partirò", che viene inserita nell'album "Bocelli" e che in Italia ottiene un doppio disco di platino. Nello stesso anno, durante una tournée europea, alla quale partecipano Bryan Ferry, Al Jarreau ed altri grandi, Bocelli canta davanti a 500.000 persone e a decine di milioni di telespettatori.
Il successo planetario è immediato. I singoli "Con te partirò" e la versione inglese "Time to say goodbye" superano record di vendite in molti paesi, mentre gli album si aggiudicano premi in tutta Europa. In Francia il singolo si aggiudica 3 dischi d'oro; in Belgio sarà numero uno per 12 settimane: il più grande successo di tutti i tempi. L'album "Bocelli" poi otterrà 4 dischi di platino in Germania, 4 nei Paesi Bassi e 2 in Italia.
Nel 1996, arriva l'album successivo "Romanza" che raggiunge i vertici di successo internazionale incredibili. Solo dopo poche settimane, il cd si aggiudica il disco di platino in quasi tutti i paesi nei quali era uscito, e la stampa internazionale riconosceva al tenore toscano una popolarità degna di Enrico Caruso.
Nel 1998, con il debutto internazionale del disco classico "Aria", si ritroverà a dominare le classifiche di musica classica e a scalare quelle internazionali di musica pop. Sarò lo stesso anche per il successivo "Sogno". Intanto, parallelamente alle tournée, arrivano molte proposte per l'interpretazione di opere liriche, un'aspirazione coltivata fin da bambino e che finalmente il tenore è riuscito a realizzare. Uno dei suoi più bei lavori è l'incisione di "Tosca" di Giacomo Puccini, un capolavoro che bocelli sa rendere con classe.
Nel 2004, esce il disco che si intitola semplicemente "Andrea", dove sono presenti brani scritti, tra gli altri, da Maurizio Costanzo, Lucio Dalla e Enrique Iglesias.
Nel 2007, partecipa alla cerimonia funebre di Luciano Pavarotti, cantando alla Comunione l'Ave Verum Corpus di Mozart. Sempre nel 2007 canta il brano Conradiana contenuto nell'album We All Love Ennio Morricone.
Successivamente, alterna dischi live a quelli in studio, affrontando anche diverse pregevoli prove nel campo della musica classica, fino al 2009 con collezione di melodie natalizie in "My Christmas". 
Il 2 luglio 2011, partecipa al matrimonio reale tra il principe Alberto II di Monaco e Charlene Wittstock cantando l'Ave Maria di Schubert. Il 15 settembre dello stesso anno si esibisce a New York nel concerto One Night In Central Park, affiancato da alcuni tra gli artisti statunitensi più influenti.
Nel 2012, nel corso della cerimonia londinese dei prestigiosi “Classic Brit Awards 2012”, gli viene conferito, dal compositore Sir Andrew Lloyd Webber, il premio “International Artist of The Year”.
Nella musica pop, apprezzato a livello mondiale, grazie al suo album “Passione”, uscito nel 2013 in 75 paesi, con un successo immediato, resta nella Billboard 200 per oltre due mesi. Include alcune tra le più belle canzoni d'amore di tutti i tempi, includendo duetti con Jennifer Lopez e Nelly Furtado.
Il 16 febbraio 2013 partecipa come ospite all'ultima serata del Festival di Sanremo, dove canta "La voce del silenzio" e "Love me tender" accompagnato al pianoforte dal figlio Amos e Quizás, Quizás, Quizás.
Rai 2, il 31 marzo 2013, gli dedica uno speciale come simbolo della musica italiana nel mondo dal titolo: “Andrea Bocelli” - L'avventura di una voce”. 
Nel 2014 gli viene dato il premio Lifetime Achievement Award al Latin Grammy Awards. Il 28 ottobre dello stesso anno esce una “Manon Lescaut” di Giacomo Puccini.
Il 30 aprile 2015 è protagonista principale del concerto inaugurale dell'Expo Milano 2015, con il titolo di "Ambassador Extraordinary" dell'Expo, con l'esibizione in diretta, in mondovisione, accompagnato dall'orchestra del Teatro alla Scala.
Nel luglio 2015 esce “The complete Pop Albums”: un esclusivo box set che include la sua intera carriera.
Il 23 ottobre 2015 esce in 75 paesi “Cinema”, album pop, il quindicesimo in studio, dedicato alla musica da film, accogliendo alcuni tra i più importanti successi concepiti per il cinema: grandi temi d'amore e non solo, tratti da pellicole quali ‘Il dottor Zivago’, ‘Love Story’, ‘Il Padrino’, ‘La vita è bella’, ‘Gladiatore’, ‘C'era una volta in America’, ‘Il Postino’, ‘Colazione da Tiffany’ e molte altre ancora.
Il 7 maggio 2016 canta al King Power Stadium alla festa dei campioni d'Inghilterra del Leicester di Claudio Ranieri cantando Nessun dorma e Con te partirò. Il 25 maggio all'Open Air Theatre dell'Area Expo di Milano va in scena la Bocelli & Zanetti Night, evento benefico ideato insieme all'ex calciatore Javier Zanetti con l.intento di raccogliere fondi per l'educazione di 1.750 bambini poveri di Haiti e di 500 di Buenos Aires grazie alla Fundación P.U.P.I. e alla Andrea Bocelli Foundation.
Nella vita reale, ha avuto due figli, Amos e Matteo, dal primo matrimonio con Enrica Cenzatti
 durato dal 1989 al 2002. Il 21 marzo 2012 diventa padre per la terza volta, di Virginia, avuta dalla nuova compagna Veronica Berti, con la quale si sposa il 21 marzo 2014.
Il suo nome fin dagli anni '90 figura tra i protagonisti di numerose importanti manifestazioni legate alla filantropia. Presidente onorario della Fondazione Arpa, ha anche dato vita nel luglio 2011 alla ABF “Andrea Bocelli Foundation”. E' molyo attivo con la “Andrea Bocelli Foundation” opera in prima linea, a livello internazionale, con programmi d'intervento mirati al superamento delle barriere generate da povertà, disabilità, emarginazione sociale poiché come sostiene il suo Fondatore "siamo tutti chiamati al mondo per essere felici e tutti abbiamo diritto alla felicità; spesso questo non è possibile a causa di muri messi su da società e comunità inique, a causa di muri tirati su da noi stessi, dalle nostre convinzioni limitanti". Le ambiziose iniziative di ABF hanno già coinvolto personaggi d'assoluta eccellenza come il Premio Nobel Muhammad Yunus. Proprio i temi della solidarietà e dei progetti filantropici di ABF sono stati al centro di un incontro del giugno 2013 del tenore e della sua famiglia con Papa Francesco.
.. 

Adele Baschironi