EROS, CIBO E IL PARTNER

Ricorre ogni 20 settimane fino a Gio Dic 31 2020 .
Mar, 22/08/2017
Mar, 09/01/2018
Mar, 29/05/2018
Mar, 16/10/2018
Mar, 05/03/2019
Mar, 23/07/2019
Mar, 10/12/2019
Mar, 28/04/2020
Mar, 15/09/2020

Vi siete mai chiesti che effetto fa il mangiare sull'essere umano? Da sempre il cibo ha avuto un forte impatto sessuale sulla mente e il corpo; è un tranquillante naturale, produce endorfine, ci calma e ci distende e considerato anche un grande alleato dell’amore.
Molto spesso l’appetito sessuale si trasforma in appetito di cibo. Sono due aspetti della vita profondamente legati. Cibo e sesso servono, non solo per la sopravvivenza ma soprattutto per la socializzazione e per la soddisfazione personale.
I piaceri della gola si intrecciano alla sessualità nella religione, mitologia, tradizione e nelle diverse culture.
Alcune sostanze contenute nei cibi, per le loro proprietà vasodilatatorie e migliorative dell'umore, sono senza dubbio buone alleate del desiderio sessuale. Sono i così detti cibi affrodisiaci che, favorendo il benessere generale, possono aiutare ad avere anche una buona vita sessuale e influiscono sul desiderio. Il termine afrodisiaco deriva dal nome della dea greca dell'amore e della bellezza: Afrodite. L'origine degli alimenti afrodisiaci risale fin dall'antichità, dalla cultura Egiziana, Greca, Romana, Giapponese...
I Greci, per esempio, consumavano tartufi, uova, miele ed anche frutti di mare. In Giappone lo zenzero, oltre a favorire la digestione ed essere una spezia dalle infinite virtù salutari, è un vasodilatatore ed è considerato il "viagra naturale".
Sotto il termine afrodisiaco si intendono bibite, cibo, odori, erbe, spezie, ovvero tutte quelle sostanze capaci di favorire lo stimolo sessuale. Il desiderio sessuale ha due componenti fondamentali, fisiologica e psichica. I cibi afrodisiaci agiscono su quest'ultima componente, contribuendo a scatenare fantasie e ad attivare circuiti vascolari in grado di migliorare l’intimità di coppia. Ma vediamo la top 10 dei cibi afrodisiaci più strani e sorprendiamo il vostro palato con questi alimenti bizzarri.
L'aglio è da sempre visto come un alimento anti-sociale. Effettivamente l'alito dopo una bruschettata non facilita una conversazione fluente e invece migliora la circolazione sessuale.
Porridge d’avena ha degli effetti rinvigorenti, libera il testosterone nel corpo, riequilibra gli ormoni e stimola il desiderio sessuale.
Bacche di Goji, nell’antica Cina e in Tibet questo frutto era considerato un prezioso alimento energetico e ha un effetto benefico nella sfera sessuale.
Il Maca, una radice delle Ande. Veniva usata già dagli Inca per aumentare forza e salute e ha proprietà importanti per gli ormoni che si stabilizzano.
Carne di capra è un potente afrodisiaco, è una buona fonte di ferro e zinco, ottima per un sano sistema riproduttivo.
Sangue di serpente nel sud est asiatico è considerato un vero elisir d’amore. Secondo un’antica tradizione medica cinese conferisce grande energia alla vostra attività da camera da letto.
E sempre dal sud est asiatico arriva Frutto di Durian dall'odore dell’Inferno ma il sapore del Paradiso. E' un toccasana per riaccendere il desiderio sessuale spento. Contiene un alto tasso di estrogeni che aumentano la fertilità.
Parlando invece di erbe aromatiche, la tradizione popolare attribuisce proprietà afrodisiache alla menta, grazie al suo profumo fresco e alle sue proprietà stimolanti e tonificanti.
Il rafano, zafferano e senape hanno le proprietà stimolanti sulle zone erogene..
E per finire così tanto amato il cioccolato, ha gli effetti euforizzanti ed eccitanti dovuti a tre sostanze miracolose: caffeina, teobromina e feniletilamina che forniscono tanta energia, accelerano il battito cardiaco e rendono la persona più eccitata.
Per accompagnare il tutto scegliete un buon vino. La stessa parola vino deriva dal sanscrito "vena", formata dalla radice "ven"(amare), presente in Venere. Il vino è quindi da sempre legato all’amore e all’ebbrezza dei sensi. E mentre mangiate, cercate il contatto fisico e mentale, tra le mani, o le gambe sotto al tavolo, ma anche tra gli sguardi e attraverso movimenti che ricordino l'amplesso, come se foste già arrivati ai preliminari.

Yulia Shesternikova.