LE PAROLE CHE TI URLANO NEL CUORE

Ricorre ogni anno fino a Gio Dic 31 2020 .
Sab, 12/08/2017
Dom, 12/08/2018
Lun, 12/08/2019
Mer, 12/08/2020

Spesso nella vita viviamo episodi e meccanismi che più semplicemente possiamo chiamare "incontri", i quali, in base ai nostri specifici momenti, ci possono arricchire o lasciare un segno più o meno importante. Poi per raccontare questi incontri puo' esserci una grande protagonista, una semplice canzone, come "Fuoco d'artificio", interpretata da Alessandra Amoroso (Galatina, 12 agosto 1986), firmata da Tiziano Ferro sulle note di Emeli Sandé, tratto dall'album "Amore puro". Una canzone che mi urla nel cuore con la voce della donna che me lo ha dedicato poco tempo fa.
Ascoltandola, sento le urla graffianti di un amore rubato, sofferto, di un amore che non siamo stati capaci di proteggere. Ascoltandola mi viene sempre voglia di correre da lei e dirle: "ti ho perdonato, ti prego perdonami anche tu...". 

Concludo urlando un gigantesco grazie ad Alessandra Amoroso perchè ha cantato NOI, in un momento giusto con parole giuste. Un NOI che non so se si ripeterà più, ma che ha colorato l'arcobaleno della mia vita con colori vivaci e raggianti

.
Arman Golapyan
.
.
.

"Fuoco d'artificio"
,

.

Scendi silenzio
fai ciò che vuoi
crolla la casa che scegliemmo per noi

.
Fu la reazione
fu un’utopia
fu un’ora ed eri già andato via

.
Non è per ciò che si è rotto
se ora prego per noi
nel bilancio di tutto
io tutto lo rifarei

.
E fu artificio o miracolo
un fuoco e tu
mi amasti e ti amai anch’io
e fu distrazione di un angelo
solo se quel fuoco si spense
e poi ti persi io

.
Fu una scintilla
forse di più
forse era niente, sembrava tutto

.
Eri una luce così gigante
che anche lontano
mi sembravi grande

.
Temevo che un giorno il tempo
ti avrebbe portato via
come poesia o una leggenda
non mi scordo di te

.
E fu artificio o miracolo
un fuoco e tu
mi amasti e ti amai anch’io
e fu distrazione di un angelo
solo se quel fuoco si spense

.
E sarò ancora un po’ più forte quando lo rivedrò
l’amore è un viaggiatore senza meta e saprò
che un fuoco d’artificio non lo tocca mai il cielo
quindi tornerò ad amare davvero

.
E fu artificio o miracolo
un fuoco e tu
mi amasti e ti amai anch’io
e fu distrazione di un angelo
solo se quel fuoco si spense
e poi ti persi io

.
Poi ti persi io
.
Stavi lì
e sarò ancora un po’ più forte quando lo rivedrò