BOXE FRANCESE, "SAVATE"

Ricorre ogni 20 settimane fino a Gio Dic 31 2020 .
Ven, 10/02/2017
Ven, 30/06/2017
Ven, 17/11/2017
Ven, 06/04/2018
Ven, 24/08/2018
Ven, 11/01/2019
Ven, 31/05/2019
Ven, 18/10/2019
Ven, 06/03/2020
Ven, 24/07/2020
Ven, 11/12/2020

La savate, nota boxe francese, è un elegante sport da combattimento nato nei quartieri più poveri di Parigi e sviuippantosi poi nell'aristocrazia francese agli inizi dell'ottocento. Questa disciplina si distingue per la sua leggerezza, eleganza, velocità ed equilibrio dei movimenti con un continuo saltellare. La disciplina Savate è caratterizzata soprattutto da un elevata fludità, precisione e resistenza. 
Le sue origini, tra i porti di Marsiglia, risalgono alla seconda metà del XVIII secolo, grazie ai marinai che, ritornando dall’Oriente, soprattutto dalla Corea del Sud, hanno importato queste tecniche di piedi delle Arti Marziali. Infatti, in francese il termine “savate” significa “ciabatta”, riferendosi appunto alle ciabatte che i marinai francesi indossavano abitualmente all’epoca.
Esistono due tipi di Savate: quella Classica e quella Romantica.

  • Quella classica richiede pochi colpi: i calci sono bassi, non al di sopra del ginocchio, e le mani devono rimanere aperte mirando soprattutto all’autodifesa.
  • Quella Romantica invece utilizza gli stessi colpi, ma su tutti i livelli: basso, medio e alto, ma con un puro spirito ludico. Nel 1829 ebbe origine il termine “Chausson” che identificava la Savate Romantica. Chausson, non rappresentava più il combattimento da strada come per il termine Savate, anzi individuava una pratica sicuramente più nobile, diffuso molto tra i nobili. Le tecniche dei calci furono influenzate dalle esperienze dei marinai di Marsiglia in oriente. Invece le tecniche di braccia usate sono le stesse usate nel pugilato: diretto, gancio e montante. 

.
La Savate, affascinante soprattutto per la spettacolarità dei calci, i quali, tutti tranne lo "Charlemont", possono essere dati sia con la gamba tesa che raccolta, in basso, in medio e in alto corpo. I calci possono acrobatici ed essere combinati con colpi di braccia e portati in sequenza, fintati oppure ripetuti.
.
Alcuni calci base sono:

  • Il fouetté è uno dei calci più usati nei combattimenti. Le parti con cui si colpisce l'avversario sono la punta e il collo del piede. La preparazione del calcio consiste nella fase di "caricamento", nella quale il ginocchio viene portato verso l'alto, e una fase di distensione, nella quale si viene a contatto con il bersaglio. Questo colpo può essere doppiato, nel senso che, una volta portato il primo colpo, lo si può ripetere in modo molto rapido, senza riportare il piede a terra.
  • Chassé é una tecnica di esecuzione simile al fouetté, ma si colpisce l'avversario con il tallone. La Chassé, oltre che per l'attacco, è molto utile in difesa, infatti viene utilizzato per bloccare l'avversario durante l'esecuzione di un calcio. Per questo è anche chiamato "arresto". I calci chassé possono essere dati anche saltati. Un particolarità acrobatico di chassé è quello tornante: il colpo eseguito dopo una rotazione sulle punte.
  • Charlemont é un calcio con la gamba raccolta, lanciando il piede di taglio contro la tibia dell'avversario. Un colpo di Charlemont può essere la "sforbiciata": al momento dell'impatto la gamba portante si solleva ad eseguire un fouetté mentre la gamba con cui in precedenza è stato eseguito lo Charlemont diventa a sua volta gamba portante, il tutto eseguito durante un salto.
  • Reverse é il calcio di movimento circolare a gamba tesa per colpire al viso o spostare i guanti dal viso dell'avversario per poterlo colpire successivamente con un colpo di boxe. Con Reverse l'avversario viene colpito con la punta o con il dorso del piede.

.
.

Le regole delle competizione:
.
Nella Savate, a differenza di discipline simili come Full Contact, Kick Boxing, Muay Thai e Taekwondo, dove si combatte a piedi nudi, si usano delle scarpe senza tacco con suola e punta rinforzate. I colpi vengono dati con il collo, con la punta del piede e con i talloni. Si può colpire l'avversario ovunque tranne che sulla nuca e nella zona genitale. Un colpo alla schiena non é irregolare ma non comporta nessun punteggio per l'esecutore. I colpi non hanno tutti lo stesso punteggio: i calci al viso, e in generale tutti quelli dati con le gambe valgono di più di una serie infinita di colpi eseguiti con le braccia.
L'equipaggiamento dei partecipante comprende il caschetto, il paradenti, i guantoni, la conchiglia, i paratibie e le scarpette rinforzate. Nella savate esistono tre tipi di competizione: l'assalto, il precombat e il combattimento di prima serie.

.
Giorgio Resmini