69° GIORNO A DAMASCO, IL CUORE DELLA SIRIA

Ven, 10/03/2017

Arriviamo in Siria, con il Giro del mondo in 80 Giorni, un incrocio tra Oriente e Occidente, con una storia millenaria visibile nei resti da ammirare ripercorrendo strade antiche tra deserti, oasi e vallate. La Siria è una fonte continua di emozioni indimenticabili, un vero e proprio paradiso di storia tra moschee, fortezze e civiltà passate.
Un viaggio in Siria é un modo per scoprire interessanti abbinamenti tra i quartieri residenziali ultramoderni e la città vecchia, l'atmosfera che si respira è quella di una città dalle mille e una notte.
Damasco è la sua capitale, nonché la seconda città della Siria
. Non fatevi influenzare dalle ultime vicende, Damasco resta e resterà una delle città più belle del mondo arabo. E’ considerata la più antica città del mondo fra quelle abitate in maniera continuativa. E’ situata all'interno dell'oasi Ghouta ai piedi della catena montuosa di Antilibano, è la quarta città santa dell'Islam dopo la Mecca, la Medina e Gerusalemme. Da molti considerata come la città più antica del mondo fra quelle tutt'ora abitate il cui fascino deriva essenzialmente dai misteriosi bazar orientali e dalla bellezza di splendidi monumenti di arte islamica. 
La città offre numerosi siti archeologici ed alcune fra le principali moschee storiche come la Grande Moschea degli Omayyadi, situata nel quartiere di Bāb Tūma, con i suoi svettanti minareti, la tomba di Saladino, la moschea Teche Sulemanie. 
Nel Quartiere Cristiano, a est della Città Vecchia, sulla Cappella di San Paolo è indicato il punto in cui San Paolo fu aiutato dai discepoli a scappare dalla finestra per sfuggire agli Ebrei.

A Damasco è sepolto Saladino, grande eroe della storia araba che diede filo da torcere ai crociati. Il Mausoleo di Saladino, costruito nel 1193, è sormontato da una cupola rossa ed è al centro di un bel giardino presso il muro settentrionale della Moschea Omayyad. A sud della moschea si trova il Palazzo Azem, costruito nel 1749 con basalto nero e con roccia calcarea bianca, nel quale è stato allestito il Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari della Siria
Nel 1979, la città vecchia circondata è stata dichiarata dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità.
Nel 2008, Damasco è stata eletta capitale araba della cultura.

Il cuore pulsante della città, racchiusa da mura romane, che conserva ancora l'antico fascino medievale con i suoi stretti vicoli e le piccole piazzette ricchissime di importanti monumenti tra cui spiccano le principali moschee storiche, i templi e le scuole coraniche.

 

Tarcisio Agliardi